© 2017 by Fabio Calza PH

  • White Facebook Icon
  • White Instagram Icon
  • White YouTube Icon
  • Twitter - White Circle

Via Zara n.3 | San Giorgio di Gioiosa Marea  -ME-  98063 | info@prolocosangiorgio.me.it | Tel: +39 339 2242810

LA STORIA

SAN GIORGIO

SAN GIORGIO

L’antico nucleo di Gioiosa Marea fu Gioiosa Guardia, che sorgeva in cima al monte Meliuso, dove ancora si ergono maestosi ruderi dimenticati. Alla fine del 1700, in seguito a calamità naturali e per una secolare penuria d’acqua, la popolazione si trasferisce definitivamente alla marina.

Qui il clima più dolce ed una ritrovata armonia con i pescatori del luogo, non più spaventati dalle frequenti incursioni saracene, favoriscono la crescita della nuova cittadina e del grosso borgo di San Giorgio, dove prospera una tonnara, funzionante fino al marzo del 1963. Le attività prevalenti della popolazione restano l’agricoltura e la pesca ed anche le donne contribuiscono all’economia locale sia svolgendo ruoli tradizionali, sia occupandosi della conservazione del pesce e dell’allevamento du cucuddu, il baco da seta.
Una massiccia ondata migratoria negli anni ’60 che si aggiunge alle precedenti di inizio secolo, svuotano di giovani energie i campi ed i mari del territorio. Ma, di riscontro, il riflesso del boom economico nascente, porta nella cittadina un flusso ininterrotto di turisti anche stranieri, evidenziando la sua naturale vocazione turistica. Oggi Gioiosa, offre al visitatore il suo incantevole golfo dal mare trasparente di fronte alle isole Eolie, i suoi incontaminati percorsi naturalistici ed enogastronomici ed interessanti siti e musei archeologici.
Offre, inoltre, svariate possibilità di escursioni in luoghi di interesse artistico, storico e naturalistico nel suo territorio circostante, come Tindari, Taormina, Isole Eolie, Etna, Parco dei Nebrodi e piccoli paesi dell’entroterra dal fascino antico.

Natale
Le feste tradizionali, sacre e profane, come il Natale, la settimana di Pasqua e la successiva dell’Ottava e dell’Esodo, il tipico Carnevale con la Racchia, la rinascita delle Murghe, le sfilate e le sagre di prodotti tipici fanno della nostra cittadina una località “gioiosa” non soltanto nel nome.